Il fotografo Mikko Lagerstedt, in una serie di fotografie scattate tra il 2018 ed il 2019, ci racconta una Finlandia magica, quasi fiabesca; le sue foto, realizzate in Lapponia e nella Finlandia meridionale, si caratterizzano per la scarsa presenza della luce solare e per il dominio incontrastato del colore bianco, che invade e sommerge i paesaggi di questa terra che tanto amiamo.

Al centro di questi scatti assumono il ruolo di protagonisti indiscussi gli alberi finlandesi, che si stagliano all’interno del paesaggio attraverso forti contrasti. Spesso si tratta di alberi solitari, circondati da spazi vasti ed incontaminati; alberi che non sono solo alberi, ma anche simboli: ogni albero nella sua solitudine ci trasmette la sensazione ancestrale della lotta per la sopravvivenza, della necessità di combattere da soli per la propria salvaguardia.

Il mio obiettivo è trasmettere la sensazione che io ho avuto quando stavo fotografando i soggetti… di valorizzare la sempiterna bellezza degli alberi. Nella nostra vita raramente li notiamo, eppure gli alberi ci circondano con la loro bellezza. Ci raccontano molte storie sulla vita e sulla lotta per la sopravvivenza in condizioni difficili.

Mikko Lagerstedt a Colossal

Mikko Lagarsted ci regala un ritratto magico della Finlandia, che ne esalta la bellezza ma ne evidenzia anche la rigidità; una terra affascinante per il modo in cui fa coesistere al suo interno tutto ciò che queste foto raccontano. Quando sfioriamo il nostro muschio stabilizzato ripensiamo anche a questi paesaggi, e una ventata di freschezza ci attraversa.

Copyright: Mikko Lagersted – mikkolagerstedt.com